La Rubia Gallega: una razza bovina pregiata, unica al mondo…come le tradizione vuole


La Rubia Gallega: una razza bovina pregiata, unica al mondo…come le tradizione vuole

Forse il nome non dirà molto e passerà inosservato a molti, ma se si approfondisce il discorso si scopre come la Rubia Gallega sia una razza che offre carni bovine tra le migliori al mondo. Rientra nelle specie più pregiate. Non va mangiata, ma gustata, perchè l’animale è portato al pascolo brado e naturale. Questo è il segreto di questa razza bovina tipica della Galizia.

Le origini e l’alimentazione della razza
Le origini della Rubia Gallega sono tipiche della Galizia, una regione a nord ovest della Penisola Iberica, dove gli animali sono allevati allo stato brado. Questo bovino pascola in zone ampie, si ciba di latte naturale ed erba fresca ed eventualmente di mais o cereali naturali, ma anche di residui di alghe trasportate dal vicino mare. L’allevamento è in mandria con la presenza delle madri, secondo una struttura ampia e profonda, disposizione caratteristica dei bovini destinati alla produzione di carne. Questa alimentazione consente di avere prodotti molto saporiti e particolari, ma soprattutto proposti in maniera naturale. Lo scenario di origine è unico nel suo genere: le colline, colorate dalla verde erba che identifica il cibo principale dei bovini Rubia Gallega, fanno da contrasto all’aria e al blu dell’Oceano. Sono proprio queste caratteristiche di freschezza dell’erba, dei cereali della zona e della vicinanza al mare, che donano un sapore speciale alla carne, con un tocco salino in più.

La fisionomia della Rubia Gallega
Rubia significa bionda, nome derivante dal colore del mantello del bovino, che si presenta marrone chiaro. Il peso può raggiungere anche la mezza tonnellata, composta non solo da grasso ma anche da muscoli, essendo un animale massiccio e di stazza. L’altezza arriva al metro e mezzo. Le corna sono a medio sviluppo, tendenzialmente bianche che virano al paglierino, mentre la parte definita musello è rosa.

La macellazione avviene dopo diversi anni e non quando l’animale è in giovane età. L’eccellenza la si raggiunge nel momento in cui trascorrono anche 12-15 anni, periodo durante il quale il pascolo allo stato brado arricchisce e nutre la bestia in modo naturale. Questo è il segreto dell’inconfondibile sapore della carne di Rubia Gallega, con quel tipico grasso giallastro che dona valore e prelibatezza.

 

Le proprietà
Le caratteristiche organolettiche della carne di Rubia Gallega presentano delle note peculiari che non si trovano in molte altre razze. Le particolarità nutrizionali sono presenti grazie alla tipicità del luogo di origine. Le tecniche impiegate per l’allevamento, così come il tempo in cui avviene la macellazione (dopo 12-15 anni), permettono al bovino di svilupparsi secondo un ritmo giusto, che rispetta la normale crescita fisiologica. Ciò fa in modo che si sviluppa una massa muscolare omogenea e spontanea, senza dover ricorrere a metodi il cui scopo è quello di favorire la crescita accelerata della struttura. Consentire il naturale pascolo alle bestie,  è molto utile per permettere loro di incamerare quelle sostanze nutritive positive che vengono poi trasferite all’uomo. Inoltre il movimento facilita lo sviluppo della massa, mantenendo in forma l’animale. Quanto appena esposto, oltre ad una frollatura adeguata, permette alla carne di Rubia Gallega di beneficiare si sostanze e sapori unici al mondo.

C'è 1 comment

Add yours